Si è concluso con successo il Corso di Perfezionamento per Insegnanti di Danza

CorsoPerf.Ins.Danza15:16Si è concluso con successo il Corso di Perfezionamento per Insegnanti di Danza in Anatomia e Fisiologia del Movimento tenuto dal M.° Maurizio Giannetti organizzato da DanzaVenezia in collaborazione con Arteven. Il percorso è stato estremamente interessante e ha consentito a coloro che lo hanno portato a termine di acquisire gli strumenti necessari e indispensabili per poter applicare i principi della Biomeccanica in modo mirato e specifico per ogni singolo allievo. Un ringraziamento al M.° Giannetti per la sua professionalità e per la generosità con cui si è prodigato nel condividere i suoi saperi e la sua grande esperienza. Un ringraziamento a tutte le partecipanti per la disponibilità dimostrata: un bellissimo gruppo! Sorpresa finale nella foto: è venuto a trovarci Stefano Giannetti, danzatore e coreografo di fama internazionale! Sicuramente un’esperienza da ripetere e un percorso da proseguire: quindi appuntamento alla prossima edizione!!!

“Danza. Altri spazi”- IL MAGO DI OZ a LONIGO

Nuova replica per lo spettacolo Il mago di Oz, fase conclusiva del Progetto “Danza. Altri spazi” in programma DOMENICA 03 APRILE 2016 presso il TEATRO COMUNALE G.VERDI di LONIGO.

Se l’avete perso, non mancate questa volta!!!

DSCF4795

Fotorlando-Mestre

Regia: Carlo Presotto
Ideazione e organizzazione: Manola Bettio, Viviana Palucci, Daniela Rossettini
Il mago di OZ: Matteo Balbo

SCUOLE CHE PARTECIPANO AL PROGETTO
A.S.D. Progetto Danza Luisa Lotto (Mestre), Danse Atelier Annalisa Meneghini (Lonigo e Verona), Laboratorio Corpo Manola Bettio (Spinea), L’Etoile Elisa Parisi (Oderzo), Espressione Danza P.G.S.R.I.G. Martina Tomasi (Conegliano), Officina Danza Daniela Rossettini (Vicenza)
COREOGRAFIE
Manola Bettio, Silvia Bertoncelli, Francesca Campaner, Luisa Lotto, Annalisa Meneghini, Daniela Rossettini,  Carla Vimercati

Video fondali: Carlo Presotto
Ideazione e realizzazione Costumi: Alberto Tenderini
L’Atelier della Danza
Light designer: Luigi Rossi

CHOREOGRAPHIC COLLISION – WHAT IS CLASSIC? PRIMA NAZIONALE

C.C.7_What is classic?Giovedì 25 Febbraio 2016 alle ore 20.30 debutta in Prima Nazionale al Teatro Carlo Goldoni di Venezia (San Marco 4650) “What is classic?” esito finale del percorso di ricerca coreografica sviluppato all’interno di Choreographic Collision 7, progetto di alta formazione realizzato da DanzaVenezia con la direzione artistica di Manola Bettio, Viviana Palucci e Stefano Tomassini.
Tre coreografi italiani, Laura Boato, Samuel Nicola Fuscà e Laura Pante insieme al proprio nucleo di danzatori propongono, a partire dalla domanda “What is classic?”, un personalissimo punto di vista in termini performativi su tre classici del repertorio di danza – Giselle, Ondine, Don Quichotte – avvalendosi della collaborazione dell’equipe di Choreographic Collision.
Nasce dunque un trittico dalle forme molteplici e plurali, un’esperienza di complessità e diversità performativa:
GISELLE | secondo studio, coreografia di Laura Boato, paesaggi sonori di Luca Ferro, interpretato da Elisa Dal Corso ed Andrea Rampazzo.
Light design ed interactive video sono di Luca Ferro; scene e costumi di Laura Boato e Luca Giabardo.

perchéDESERTO, ispirato a “Don Quichotte de la Mancha”, coreografia del collettivo statolento – Fuscà, Adragna, Sandri – che si è arricchito per questa occasione della presenza del performer Francesco Di Meglio. L’elaborazione del suono è sempre a cura del collettivo statolento, disegno luci e tecnica sono di Serafino Sprovieri. Supporto per i costumi di Andrea Portioli.

CUTE, ispirato a “Ondine”, coreografia di Laura Pante, con l’aiuto alla regia di Emma Tramontana. In scena Francesca Antonino, Alessandra Bordino. Le registrazioni sonore sono di Gabriele Scopel e Laura Pante, che cura anche l’elaborazione del suono in tempo reale.
Light design di Laura Pante, Emma Tramontana; i costumi provengono dall’ʹArchivio “Dalla Favera – Pante”

Il palcoscenico del Teatro Carlo Goldoni di Venezia è il prestigioso spazio culturale che ospita la prima serata di circuitazione di “What is classic?”. La produzione farà tappa il 02 marzo a Lugano in Scena, il 18 marzo al Teatro Comunale Città di Vicenza per poi approdare nell’autunno al Festival Milano Oltre.
La supervisione drammaturgica del progetto è di Stefano Tomassini; quella musicale di Federico Costanza; la supervisione coreografica di Manola Bettio, Viviana Palucci, Cristina Rizzo.
La direzione tecnica è affidata a Luigi Rossi; la documentazione video a cura di Orlando Sinibaldi e le fotografie di Alvise Nicoletti; il coordinamento di Carla Vimercati.

I coreografi:
Laura Boato,
nata a Venezia nel 1975, si laurea magna cum laude in Filosofia nel 2000. Dopo una prima formazione sotto l’attenta guida di Manola Bettio, ha trascorso periodi di studio e lavoro all’estero, in Francia, Germania e Stati Uniti, grazie a docenti quali Malou Airaudo, Carolyn Carlson, Nancy Allison, Susan Klein, K.J. Holmes. Come interprete ha lavorato all’estero (per le Compagnie Quatrième sous-sol diretta da Isabelle de Saint Jorès a Parigi e Sanja Strimbakou Dance Company a New York) e in Italia, per alcune tra le più note Compagnie nazionali (Ersiliadanza, Tocna Danza, Lubbert Das, Cia. Chiara Frigo). Come autrice ha prodotto numerose creazioni in collaborazione con partner d’eccezione come La Biennale di Venezia, il Festival Internazionale Oriente Occidente, Opera Estate Festival, le Università di Ca’ Foscari e IUAV, Emergency, il Museo Toni Benetton, Nancy Allison / NYC, Fondazione Arkad  – Scultori in marmo, la Comunità Ebraica di Venezia, l’Ambasciata d’Albania. Nel 2012 vince il I° Premio al Concorso Coreografico Danz’è – Festival Internazionale Oriente Occidente ed è selezionata per la sezione Nuova danza di ricerca de La Biennale Danza di Venezia e per la sezione Visionari del Kilowatt Festival. Nel 2013 Oriente Occidente le affida una co-produzione che debutta, unica Compagnia italiana, nella sezione internazionale del Festival e viene presentata in alcuni dei maggiori Festival nazionali. Nel 2014, invitata dal Prof. Stefano Tomassini (Università di Ca’ Foscari, Venezia) a misurarsi con un tema di repertorio, compone GISELLE | primo studio, supportato da DanzaVenezia/Choreographic Collision e presentato in occasione della Giornata mondiale della Danza al Teatro Fondamenta Nuove di Venezia. Nel 2015, dopo aver curato un intervento al prestigioso Museo Benetton in occasione de La Notte dei Musei, cura le coreografie di due progetti di videodanza nelle cave della Versilia, per la direzione artistica di Nancy Allison/NYC.

Il collettivo statolento nasce nella primavera del 2015 nello spazio culturale autogestito della Cavallerizza Reale di Torino. I tre fondatori, Claudia Adragna, Samuel Nicola Fuscà e Camilla Sandri, danno vita a questo progetto artistico dopo un periodo di conoscenza e collaborazione in ambiti affini, dal teatro alla danza contemporanea. La volontà che unisce i membri del collettivo è quella di interrogarsi sul potenziale dell’atto creativo quando la fusione tra arti diverse – il teatro e la danza crea una terza via di comunicazione con lo spettatore. Il primo lavoro del gruppo – Studio sulla Lentezza – fondativo nel definirne l’identità, si compone di una serie di quadri scenici volti a indagare le dinamiche tra ritmo e vita quotidiana. Statolento è una presa di posizione che vuole difendere quel tempo creativo di “ozio benefico”, necessariamente improduttivo, secondo la semiotica del consumo, ma indispensabile per difendere la qualità della creazione e valorizzare il presente. I componenti del collettivo si occupano dell’intero processo creativo e organizzativo. La metodologia, non gerarchica, trova forza nella sintesi intelligente delle visioni e competenze di ognuno. Il collettivo è un soggetto residente del centro culturale La Cavallerizza Reale di Torino, dove si occupa di programmazione-progettazione delle attività culturali. Il collettivo è promotore di DANZACUM – riflessioni attive sulla danza contemporanea.

Laura Pante si forma come artista visiva presso l’ateneo IUAV di Venezia, frequentando il corso di laurea triennale e magistrale in Arti Visive e dello spettacolo. Lavora utilizzando il video e la fotografia e solo in una seconda fase si avvicina alla performance. Partecipa ad alcune mostre collettive presso la Fondazione Bevilacqua la Masa di Venezia, la galleria Viafarini di Milano. Si laurea nel 2008 con una tesi di filosofia della scienza intitolata “paiono farfalle”. Indaga il rapporto fra l’apprendimento motorio e la progettazione artistica. Dal 2010 si riavvicina alla danza e alla performance. Incontra Leonardo Delogu durante il ciclo di seminari “camminare nella frana”, all’interno de “la piccola scuola nomade”. Studia con Raffaella Giordano, Michele Abbondanda e Antonella Bertoni, Cristina Rizzo, Cinzia De Lorenzi. Dal 2012 inizia il ciclo di formazione in danza sensibile diretto da Claude Coldy. Attualmente è interprete in “A sangue freddo” di e con Silvia Costa, progetto performatico presente nei principali festival italiani durante questo ottobre 2015. Nell’agosto 2015 partecipa a “Title in progress” di Xavier Leroy e Scarlet Yu per la Biennale College Danza Venezia 2015, nell’agosto 2014 è mimo e danzatrice per “Armida”, regia di Luca Ronconi, c/o Rossini Opera Festival di Pesaro, coreografie Compagnia Abbondanza Bertoni. In giugno partecipa a “Bolero Variations” di Cristina Rizzo, all’interno di Biennale College Danza 2014 Venezia. In maggio è danzatrice solista in “Unheard”, musica di Scott Gibbons, vista di Romeo Castellucci, figura Laura Pante, Angelica festival, c/o Centro di ricerca musicale – Teatro San Leonardo, Bologna.

Choreographic Collision 7 è realizzato in collaborazione con importanti partner quali il Teatro Stabile del Veneto, Arteven, la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, Teatro Fondamenta Nuove, MilanOltre Festival e LuganoInScena.

Coreographic Collision 7 è sostenuto da GE.I. Gestione & Impresa S.r.l.

Tutte le informazioni sul progetto si trovano sul sito www.choreocollision.com.

 

Choreographic Collision 7 – Prossimi incontri aperti al pubblico

CC_siteFOCUS on CRISTINA RIZZO

DOMENICA 15 NOVEMBRE 2015 ORE 17.30

TEATRO FONDAMENTA NUOVE – VENEZIA

 

 

 

PROVA APERTA con LAURA BOATO

DOMENICA 06 DICEMBRE 2015 ORE 18.00

TEATRO FONDAMENTA NUOVE – VENEZIA

RESTITUZIONE DELLE RESIDENZE DI DANZA

SAMUEL NICOLA FUSCÀ

LAURA PANTE

SABATO 16 GENNAIO 2016 ORE 18.00

TEATRO COMUNALE CITTÀ di VICENZA – SALA del RIDOTTO

Corso di Perfezionamento per Insegnanti di Danza

ULTIMISSIMI POSTI DISPONIBILI
PROROGATO IL TERMINE DI’ISCRIZIONE AL 20 OTTOBRE 2015

Arteven in collaborazione con DanzaVenezia organizza un Corso di Perfezionamento che si rivolge a tutti gli Insegnanti di Danza interessati ad approfondire la propria conoscenza nell’ambito dell’anatomia del sistema muscolo scheletrico e della fisiologia del movimento quale strumento indispensabile per favorire il corretto sviluppo delle potenzialità di ciascun allievo e per la prevenzione degli infortuni.

Il Corso si rivolge a tutti gli Insegnanti di Danza: Classica, Contemporanea, Moderna, Jazz, Propedeutica, ecc.

da40b4ef623527fb6029276f5f5ad57e

Il Corso si articolerà in 4 incontri di una giornata ciascuno, ripartiti nell’arco di un anno scolastico, per un monte ore totale di 25 ore, pari ad 1 credito formativo.

Sarà rilasciato da Arteven un ATTESTATO di FREQUENZA solamente a coloro che avranno frequentato il Corso completo (4 incontri per un totale di 25 ore).

Il Corso è tenuto dal M.° MAURIZIO GIANNETTI, danzatore e coreografo di chiara fama, diplomato in Fisioterapia e Riabilitazione posturale, esperto di anatomia e fisiologia del movimento e prevenzione e riabilitazione per danzatori.

Il Corso si svolgerà presso Officina Danza (c/o Istituto Scolastico Card. C. Baronio) viale Trento, 139 – VICENZA.

DATE:

  • Domenica 25 Ottobre 2015 – dalle 10.00 alle 13.00/dalle 14.00 alle 18.00
  • Domenica 22 Novembre 2015 – dalle 10.00 alle 13.00/dalle 14.00 alle 17.00
  • Domenica 13 Marzo 2016 – dalle 10.00 alle 13.00/dalle 14.00 alle 17.00
  • Domenica 24 Aprile 2016 – dalle 10.00 alle 13.00/dalle 14.00 alle 17.00

Descrizione del Corso

Domanda di Iscrizione

Per informazioni rivolgersi a:
info@danzavenezia.com

CHOREOGRAPHIC COLLISION 7

WHAT IS CLASSIC?
PERCORSO DI RICERCA COREOGRAFICA

MarieChouinard_19DIREZIONE ARTISTICA
MANOLA BETTIO, VIVIANA PALUCCI, STEFANO TOMASSINI

SCARICA IL BANDO:

Il Progetto si propone di offrire a giovani coreografi italiani, con un proprio nucleo di danzatori, una straordinaria opportunità di sperimentazione, di ricerca, di scambio, di confronto e di supporto alla produzione per realizzare e presentare al pubblico un lavoro a tema specifico condotto a termine e perfezionato avvalendosi della collaborazione dell’equipe dei professionisti di Choreographic Collision.
Il Progetto avrà la durata di circa sei mesi e si svolgerà in Venezia a partire da Settembre 2015 fino a Febbraio 2016; si articolerà in una serie di sessioni programmate con cadenza mensile della durata di cinque giorni, secondo una modalità di lavoro molto intensa che occuperà l’intero arco delle giornate.
La partecipazione al Progetto da parte dei coreografi selezionati è completamente gratuita.
Durante le sessioni si alterneranno laboratori di drammaturgia tenuti da STEFANO TOMASSINI, con workshop in cui i coreografi potranno svolgere un lavoro di ricerca e di sperimentazione sotto la guida di coreografi di valore internazionale.

La tematica di questa edizione –What is classic? – intende indagare, in termini performativi, alcuni classici del repertorio di danza, sia per ripensare la validità culturale della nozione di passato, e sia per ritrovare ragioni e problemi contemporanei in un patrimonio coreico troppo spesso immobilizzato nella ripetizione mercantile o silenziato attraverso una acquisizione neutrale, mai problematica; con una forte convinzione di fondo: è classico ciò che è capace di opporsi alla barbarie. (S.Tomassini)

Docenti d’eccezione per questa edizione:

MARIE CHOUINARD, coreografa canadese di fama internazionale, formata alle tecniche del classico e del moderno declinate in una pratica globale e organica del movimento capace di interrogare, prima ancora che di integrare, le sue esperienze occidentali con quelle orientali.
CRISTINA RIZZO, danzatrice, performer e coreografa di base a Firenze, ha collaborato con diverse realtà artistiche tra cui Kinkaleri; dal 2008 ha intrapreso un percorso autonomo di produzione e sperimentazione coreografica indirizzando la propria ricerca verso una riflessione teorica dal forte impatto dinamico.

Durante l’arco di tempo tra le varie sessioni di lavoro in equipe con gli esperti di Choreographic Collision, i coreografi selezionati dovranno proseguire la propria ricerca nelle loro sedi di provenienza.
A completamento del percorso verrà offerta la possibilità di mettere a punto la propria creazione in una breve residenza coreografica, affiancata dal coaching dell’equipe di esperti di Choreographic Collision, presso le sedi di alcune tra le Istituzioni che collaborano al Progetto.
I percorsi di sperimentazione coreografica daranno vita a creazioni a tema specifico che, inserite in un’unica serata, saranno presentate al pubblico nel mese di Febbraio 2016 nell’ambito della Programmazione del TEATRO STABILE DEL VENETO presso il Teatro C. Goldoni di Venezia.
Il Progetto proseguirà con l’inserimento dello spettacolo nelle seguenti manifestazioni:

  • MILANOLTRE FESTIVAL 2016
  • FONDAZIONE TEATRO COMUNALE CITTÀ DI VICENZA – Programmazione 2016
  • LUGANOINSCENA – Programmazione 2016

Sono partners di Choreographic Collision:

  • ARTEVEN
  • TEATRO FONDAMENTA NUOVE

 CALENDARIO

 APERTURA DEI LAVORI                                                     26-27 Settembre 2015

LABORATORIO DI DRAMMATURGIA
A cura di STEFANO TOMASSINI
(giornate riservate ai coreografi)

MARIE CHOUINARD                                                           12-13-14-15-16 Ottobre 2015
LABORATORIO MUSICALE
LABORATORIO VIDEO DESIGN

CRISTINA RIZZO                                                              11-12-13-14-15 Novembre 2015
LABORATORIO DI DRAMMATURGIA
A cura di STEFANO TOMASSINI

RESIDENZE COREOGRAFICHE
Teatro Fondamenta Nuove                                                               Dicembre 2015
Teatro Comunale di Vicenza                                                            Due in Gennaio 2016

DEBUTTO
Teatro C. Goldoni di Venezia                                                           Febbraio 2016

Il progetto è in fase di definizione e potrà subire variazioni in corso d’opera.

CONTATTI:
email: info@choreocollision.com
tel. e fax: +39.041.5241959

IDEAZIONE E ORGANIZZAZIONE
VIVIANA PALUCCI
MANOLA BETTIO

COORDINAMENTO
Carla Vimercati

COMUNICAZIONE E SVILUPPO

Lacussini Social & Cultural Management di Alessandra Cussini

consulta il sito: www.choreocollision.com

FREEMOTION – Workshop con Eleonora Folegnani

 

Foto di Alvise Nicoletti

Foto di Alvise Nicoletti

Il WORKSHOP “FREEMOTION” con ELEONORA FOLEGNANI, riservato alle Scuole associate a DanzaVenezia, si terrà DOMENICA 15 MARZO 2015 presso la Scuola di Danza L’ETOILE via PIAVE, 2 – ODERZO.

L’orario di svolgimento è dalle ore 10.30 alle ore 13.30 – PAUSA – dalle ore 14.30 alle ore 17.30.
Per maggiori informazioni: info@danzavenezia,com

Freemotion:
Crescendo sembra sempre più difficile riuscire a coltivare e mantenere un diretto dialogo con il proprio corpo: capita spesso di attraversare momenti di forte rifiuto, di messa in discussione, momenti che creano un’invalicabile barriera tra ciò che sta dentro e i messaggi, spesso contradditori, che arrivano da fuori.
Questo workshop vuole essere un invito ad aprirsi a nuove esperienze, offrendo strumenti che favoriscano in modo semplice e gioioso la possibilità di suscitare il piacere dell’esplorazione interiore, la capacità di osservazione e di comprensione dei diversi aspetti dell’energia, del proprio corpo e delle proprie emozioni.
Facilitare la libera espressione della propria vitalità.
Offrire la possibilità di sviluppare una creatività consapevole che si possa indirizzare non solo verso l’espressione artistica, ma che trovi riscontro anche nella vita di tutti i giorni come capacità di trovare nuove soluzioni, di aprirsi a nuove idee e di metterle in pratica.
Un’attenzione particolare verrà riservata al poter stabilire un diretto dialogo con alcuni degli organi interni.
Ogni incontro si compone di tre fasi, non nettamente divise una dall’altra: una parte teorica supportata con materiale visivo, una fase pratica che comprende il movimento attraverso l’improvvisazione guidata e manuale attraverso il disegno, ed infine una parte dedicata alla condivisione dell’esperienza vissuta.

ELEONORA FOLEGNANI
Eleonora Folegnani (1975) è coreografa, danzatrice, insegnante e co-animatrice in Lavoro Emotivo e Corporeo. Ha iniziato la sua carriera artistica sulla base della tecnica Nikolais e intrapreso un percorso formativo professionale studiando e lavorando con numerosi coreografi di fama internazionale: Carolyn Carlson, Ismael Ivo, Martha Moor, Simona Bucci, Yael Devis.
Ha avviato la propria ricerca coreografica con il progetto Choreographic Collision e ha partecipato con la coreografia Glass Room al 6. Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia, al Festival Exister di Milano e a ImpulsTanz Festival di Vienna. 
E´ laureata in Pedagogia del Balletto Classico a Budapest e in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo (Laurea triennale) all’Università Cá Foscari di Venezia.
Pratica l’antico sistema di insegnamento buddista Dzogchen, la danza del Vajra e la permacultura. E´ diplomata in massaggio Kunye e frequenta in Svizzera un percorso di formazione in Lavoro Emotivo e Corporeo.
Il desiderio di indagare sui processi di autoguarigione l’hanno spinta a indirizzare la propria ricerca professionale verso l’elaborazione di una personale pratica che utilizza il movimento corpo-mente come strumento di espressione creativa mirata alla serenità e al benessere.

 

“Danza. Altri spazi”- IL MAGO DI OZ

Nuova replica per lo spettacolo Il mago di Oz, fase conclusiva del Progetto “Danza. Altri spazi” in programma DOMENICA 22 FEBBRAIO 2015 presso il TEATRO SALIERI di LEGNAGO.

Se l’avete perso, non mancate questa volta!!!

Fotorlando-Mestre

Fotorlando-Mestre

Regia: Carlo Presotto
Ideazione e organizzazione: Manola Bettio, Viviana Palucci, Daniela Rossettini
Il mago di OZ: Matteo Balbo
SCUOLE CHE PARTECIPANO AL PROGETTO
Arte&Fitness Luisa Lotto (Mestre), Associazione Spinazzit Carla Vimercati (Mestre), Centro Danza&Movimento Laura Zampieri (Motta di Livenza), Danse Atelier Annalisa Meneghini (Verona), Laboratorio Corpo Manola Bettio (Spinea), L’Etoile Elisa Parisi (Oderzo), Espressione Danza P.G.S.R.I.G. Martina Tomasi (Conegliano), Officina Danza Daniela Rossettini (Vicenza)
COREOGRAFIE
Manola Bettio, Silvia Bertoncelli, Francesca Campaner, Luisa Lotto, Annalisa Meneghini, Daniela Rossettini,  Carla Vimercati, Laura Zampieri
Video fondali: Carlo Presotto
Ideazione e realizzazione Costumi: Alberto Tenderini
L’Atelier della Danza
Light designer: Luigi Rossi

AUDIZIONE

apprendista-13L’Associazione Culturale DanzaVenezia organizza un’audizione per uno spettacolo di Teatro ragazzi della Compagnia La Piccionaia–Teatro Stabile di Innovazione in collaborazione con l’Associazione Ideeinarte.

L’audizione si svolgerà a Vicenza sabato 18 ottobre 2014 presso il Teatro Astra, Stradella delle Barche, 5.

È necessaria la prenotazione dal 18.09.2014 al 17.10. 2014

L’associazione Culturale DanzaVenezia cerca per uno spettacolo di Teatro ragazzi prodotto dalla Compagnia La Piccionaia – Teatro Stabile di Innovazione in collaborazione con DanzaVenezia 4 danzatori/danzatrici, con buona base classica e contemporanea, di età compresa tra i 18 e i 35 anni e residenti nel territorio del Veneto.

La produzione debutterà al Teatro Comunale Città di Vicenza il giorno 16 Aprile 2015.

Repliche previste fino ad ora: Teatro Comunale di Thiene 17 Aprile 2015.

È richiesta la disponibilità per le prove a partire da gennaio 2015.

L’audizione si articolerà in tre fasi:

  • una classe di contemporaneo
  • un laboratorio d’improvvisazione
  • un breve colloquio con i candidati selezionati.

Per partecipare all’audizione è necessario prenotarsi inviando il C.V., specificando se si è già in possesso di posizione ENPALS, e una foto a figura intera entro e non oltre il 17.10.2014 al seguente indirizzo: info@danzavenezia.com

Per maggiori informazioni: info@danzavenezia.com

Workshop con Eleonora Folegnani

DSCF9595

Freemotion: Crescendo sembra sempre più difficile riuscire a coltivare e mantenere undiretto dialogo con il proprio corpo: capita spesso di attraversaremomenti di forte rifiuto, di messa in discussione, momenti che creanoun’invalicabile barriera tra ciò che sta dentro e i messaggi, spessocontradditori, che arrivano da fuori.
Questo workshop vuole essere un invito ad aprirsi a nuove esperienze, offrendostrumenti che favoriscano in modo semplice e gioioso la possibilità disuscitare il piacere dell’esplorazione interiore, la capacità di osservazionee di comprensione dei diversi aspetti dell’energia, del proprio corpo e delleproprie emozioni.
Facilitare la libera espressione della propria vitalità.
Offrire la possibilità disviluppare una creatività consapevole che si possa indirizzare non soloverso l’espressione artistica, ma che trovi riscontro anche nella vita di tutti i giorni come capacità di trovarenuove soluzioni, di aprirsi a nuove idee e di metterle in pratica.
Un’attenzione particolare verrà riservata al poter stabilire un diretto dialogo con alcuni degli organiinterni: il cuore e i polmoni.
Ogni incontro si compone di tre fasi, non nettamente divise una dall’altra: unaparte teorica supportata con materiale visivo, una fase pratica che comprende il movimento attraversol’improvvisazione guidata e manuale attraverso il disegno, ed infine unaparte dedicata alla condivisione dell’esperienza vissuta.

ELEONORA FOLEGNANI (1975) è coreografa, danzatrice, insegnante e co-animatrice in Lavoro Emotivo e Corporeo. Ha iniziato la sua carriera artistica sulla base della tecnica Nikolais e intrapreso un percorso formativo professionale studiando e lavorando con numerosi coreografi di fama internazionale: Carolyn Carlson, Ismael Ivo, Martha Moor, Simona Bucci, Yael Devis.
Ha avviato la propria ricerca coreografica con il progetto Choreographic Collision e ha partecipato con la coreografia Glass Room al 6. Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia, al Festival Exister di Milano e a ImpulsTanz Festival di Vienna. 
E´ laureata in Pedagogia del Balletto Classico a Budapest e in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo (Laurea triennale) all’Università Cá Foscari di Venezia.
Pratica l’antico sistema di insegnamento buddista Dzogchen, la danza del Vajra e la permacultura. E´ diplomata in massaggio Kunye e frequenta in Svizzera un percorso di formazione in Lavoro Emotivo e Corporeo.
Il desiderio di indagare sui processi di autoguarigione l’hanno spinta a indirizzare la propria ricerca professionale verso l’elaborazione di una personale pratica che utilizza il movimento corpo-mente come strumento di espressione creativa mirata alla serenità e al benessere.