Viviana Palucci

VIVIANA PALUCCI ha conseguito nel 1983 il Diploma accademico di primo livello presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, titolo attualmente equiparato ad una laurea triennale.
Ha contemporaneamente approfondito lo studio della tecnica accademica, della didattica e della teoria della danza con .M. Trajanova, R. Nunez, V. Litvinov, Z. Prebil, A.M. Prina, I.A. Trofimova, D. Franck, M. Smirnova; inoltre danza jazz con Matt Mattox; danza afro-cubana con Bob Curtis, mimo ed improvvisazione con Lindsay Kemp; coreografia con Rosalia Cladek e Jim May; flamenco con Rosa Merced; tecnica contact-improvisation con Charlotte Zerbey; danza contemporanea con Patrizia Macagno e Daniela Capacci, Enzo Cosimi; Virgilio Sieni, ginnastica applicata alla danza con il Prof. Forte.
Nel 1984 e successivamente nel 1995 ha frequentato i corsi regolari presso la scuola di Peter Goss in Parigi, seguendolo poi in ogni sua presenza in Italia.
Ha svolto l’attività di “maestro ripetitore” (maitre de ballet) della compagnia di danza classica diretta da Anna Cerullo in Roma.
Ha svolto l’attività di insegnante di danza classica e contemporanea dal 1984 al 2002. Attualmente tiene lezioni di tecnica accademica nelle scuole dove le viene richiesto.
Ha conseguito nel 2005 la laurea triennale in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo presso l’Università Cà Foscari di Venezia con una tesi sul Teatro ragazzi relativa al progetto“Leggere per…ballare”.
Ricopre la carica di presidente dell’Associazione culturale Danzavenezia, Coordinamento Scuole ed Insegnanti di danza del Veneto.
Ricopre la carica di membro del Consiglio federale della F.N.A.S.D., Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza.
Assistente del coreografo Arturo Cannistrà, danzatore storico dell’Aterballetto e attualmente Responsabile Artistico dei “Progetti Speciali” della Fondazione Nazionale della Danza e della F.N.A.S.D.
Assistente alla regia e coordinatrice accanto ad Arturo Cannistrà nei progetti:
Il pinguino senza frac-Associazione Danzavenezia (Veneto)
Rosa Mystica-Associazione Danzavenezia (Veneto)
Cenerentola-Associazione Espressione Danza (Lombardia), Associazione Danza Friuli Venezia Giulia (Friuli Venezia Giulia), Associazione Danzavenezia (Veneto)
Quando ai veneziani crebbe la coda-Associazione Danzavenezia (Veneto), Associazione ARS Danza (Lazio- Roma), Associazione Danza Friuli Venezia Giulia (Friuli Venezia Giulia)
Il flauto magico-Associazione Espressione Danza (Lombardia)
Pierino e il lupo-Associazione Espressione Danza (Lombardia)
Schiaccianoci-Associazione Espressione Danza (Lombardia)
Il Piccolo Principe-Associazione Campania Arte Danza (Veneto), Associazione Danzavenezia (Veneto), Associazione Espressione Danza (Lombardia), Associazione ARS Danza (Lazio- Roma)
La Bella Addormentata-Associazione Espressione Danza (Lombardia)

Il sogno di Clara-Associazione Danzavenezia (Veneto)

Ha curato la regia dello spettacolo Animali sulle punte in collaborazione con l’Orchestra Verdi e con l’Associazione Espressione Danza (Lombardia) nell’ambito del Crescendo in musica.

Ideatrice  dei Corsi di Aggiornamento per Docenti e Perfezionamento per allievi che FNASD realizza con le principali istituzioni del mondo della danza.

Ideatrice ed organizzatrice, insieme a Manola Bettio, del Progetto “Choreographic Collision – Percorso di ricerca coreografica” in collaborazione con La Biennale di Venezia nell’ambito del 5° Festival Internazionale di Danza Contemporanea con la Direzione Artistica di Ismael Ivo, di cui ha seguito personalmente lo svolgimento completo insieme ai docenti: Ismael Ivo, Lutz Gregor, Jacopo Godani, Ted Stoffer, Reinhild Hoffmann, Mina Yoo, Luigi Ceccarelli, Stefano Tomassini
Ideatrice ed organizzatrice, insieme a Manola Bettio, del Progetto “Choreographic Collision part 2 – Laboratorio di formazione coreografica” in collaborazione con La Biennale di Venezia con la Direzione Artistica di Ismael Ivo conclusosi con la produzione dell’evento “Rooms of a cloud” inserito nel 6. Festival Internazionale di Danza Contemporanea de La Biennale di Venezia con la direzione artistica di Ismael Ivo, con la collaborazione di Lutz Gregor come designer e video artista, Stefano Tomassini come drammaturgo, Paki Zennaro come compositore e musicista. Installazione a cura di Daniele Carrer. Coreografie di Cristine Sonia Baraga, Eleonora Folegnani, Federicapaola Capecchi, Davide Manico.
Danzatori: Matteo Carvone, Arianna Cavallo, Elisa Dal Corso, Valeria Galluccio, Simona Miraglia, Elisa Mucchi, Karl Schreiner.

Ideatrice ed organizzatrice, insieme a Manola Bettio, del Progetto “Choreographic Collision part 3 – Check up – Percorso di formazione coreografica” strutturato in Vetrina per nuovi coreografi in collaborazione con La Biennale di Venezia con la Direzione Artistica di Ismael Ivo nell’ambito delle attività dell’Arsenale della Danza 2009 e Laboratorio di analisi critica con il patrocinio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, di cui ha seguito personalmente lo svolgimento completo insieme ai docenti: Gianluca Antolini, Ziya Azazi, Ismael Ivo, Stefano Tomassini e Paki Zennaro.

Ideatrice ed organizzatrice, insieme a Manola Bettio, della quarta edizione del Progetto “Choreographic Collision – The new one – Learn to fly – Percorso di formazione coreografica” in collaborazione con La Biennale di Venezia nell’ambito del 7° Festival Internazionale di Danza Contemporanea con la Direzione Artistica di Ismael Ivo, di cui ha seguito personalmente lo svolgimento completo insieme ai docenti: Marie Chouinard e Ismael Ivo, per il percorso di formazione coreografica, Stefano Tomassini, per il Laboratorio di analisi critica realizzato con il patrocinio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Nell’ambito dello stesso Progetto ha curato la realizzazione di “Choreographic Collision events” con la direzione artistica di Ismael Ivo, la collaborazione di Stefano Tomassini come drammaturgo e di Paki Zennaro come compositore e musicista, evento inserito nella serata conclusiva del 7. Festival Internazionale di Danza Contemporanea de La Biennale di Venezia.

Nel biennio 2011/2012  è stata assistente alla pedagogia e docente di tecnica accademica presso l’Arsenale della Danza, centro di perfezionamento per la danza contemporanea della Biennale di Venezia diretto da Ismael Ivo.

Nel 2012 è stata assistente per le prove dello spettacolo ”Biblioteca del corpo”, ideazione e coreografia di Ismael Ivo, con i danzatori dell’Arsenale della Danza.

Pratica regolarmente Yoga Iyengar.