La nostra Storia

L’Associazione Culturale Danzavenezia (Coordinamento Scuole ed Insegnanti di Danza del Veneto) nasce nel 1996 su espressa richiesta dell’Amministrazione locale con la finalità di promuovere l’approfondimento e la diffusione della danza evidenziando sia l’aspetto sociale, come momento aggregativo e di espressione corporea ed estetica, sia quello culturale e formativo.
Attualmente conta venti associati, tra Scuole ed Insegnanti di Danza.
•    INIZIATIVE REALIZZATE:

1997

  • Seminario sulla metodologia didattica della danza classica con la prof. M. Smirnova, Insegnante Superiore e Direttrice della Cattedra di Coreografia dell’Istituto della Cultura di Mosca
  • Seminario di tecnica Horton tenuto da Miguel Lopez, insegnante alla Alvin Ailey Dance School di New York.

1998

  • 2° Seminario sulla metodologia didattica della danza classica con la prof. M. Smirnova
  • Serata di beneficenza al Teatro Toniolo di Mestre a favore dell’A.I.L. e dell’A.D.M.O. con la partecipazione delle Scuole associate e di danzatori ospiti di chiara fama

1999

  • “Sonodiscena” Rassegna di Scuole di Danza del Comune di Venezia organizzata in collaborazione con il Comune di Venezia e Arteven al Teatro del Parco della Bissuola di Mestre

2000

  • “Sonodiscena” 2° Edizione

2001

  • “Sonodiscena” 3° Edizione
  • 1° Corso di Aggiornamento per Insegnanti “Viaggio nella Danza Moderna” comprendente una Conferenza introduttiva tenuta da Elisa Guzzo Vaccarino e un Seminario teorico-pratico di tecnica Contact-Improvisation tenuto da Charlotte Zerbey tenuti al Teatro Comunale “Villa dei Leoni” di Mira
  • Partecipazione alla fondazione della Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza ( F.N.A.S.D.)
  • Conferenza di presentazione della F.N.A.S.D. presso il Centro Civico S.Lorenzo in Mestre

2002

  • Convegno “Mutazioni della Danza” presso il Centro Culturale Candiani in Mestre con il contributo della Cassa di Risparmio di Venezia
  • Seminario teorico-pratico di tecnica Limon tenuto da Jim May solista della Limon Dance Company di New York
  • Selezione del Concorso Danzasì per il Veneto

2003

  • Realizzazione del progetto “Leggere per…ballare” sul testo “Il Pinguino senza frac” dal racconto di Silvio D’Arzo in collaborazione la Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza, con la Fondazione Nazionale della Danza (Direttore artistico Mauro Bigonzetti) ed il Comune di Venezia, Ass. Pubblica Istruzione – Direzione Politiche Sociali Educative e Sportive – Itinerari Educativi, con la supervisione artistica di Arturo Cannistrà
  • Seminario teorico- pratico di introduzione completa alla Laban Movement Analysis tenuto da Nancy Allison, docente di Laban Movement Analysis, Tecnica della Modern Dance e Composizione Coreografica presso il Corso di Laurea in Educazione alla Danza dell’Università di New York.
  • Selezione del Concorso Danzasì per il Veneto

2004

  • Replica del progetto “Il pinguino senza frac” in collaborazione con gli Itinerari Educativi del Comune di Venezia
  • Due seminari di tecnica contemporanea tenuti da Laura Corradi, coreografa della Compagnia Ersilia
  • Secondo seminario teorico- pratico di introduzione completa alla Laban Movement Analysis tenuto da Nancy Allison, docente di Laban Movement Analysis, Tecnica della Modern Dance e Composizione Coreografica presso il Corso di Laurea in Educazione alla Danza dell’Università di New York.
  • Partecipazione al RED, Festival Internazionale di Danza di Reggio Emilia, nella vetrina “Le Cirque de la Danse” curata da Arturo Cannistrà con la coreografia “Da una stanza all’altra” di Laura Corradi interpretata da sei allieve selezionate provenienti dalla Scuole associate.

2005

  • Conferenza-spettacolo “Quando ai veneziani crebbe la coda” – Il progetto “Leggere per…ballare” e il Teatro ragazzi, realizzata presso lo Spazio Eventi della Libreria Mondadori di Venezia in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Associazioni delle Scuole di Danza e la Fondazione Nazionale della Danza e con il patrocinio di Arteven, a cui sono intervenuti: Andrea Molesini (autore del testo), Arturo Cannistrà (Responsabile Artistico dei Progetti Speciali Fondazione Aterballetto), Pier Giacomo Cirella (Vicedirettore Arteven), Giuseppe Rizzi ( Docente e Coordinatore della Scuola Europea di Formazione in Psicoterapia Funzionale Corporea) e Viviana Palucci (presidente Danzavenezia e vice presidente F.N.A.S.D.), con la presentazione di alcuni brani danzati relativi al progetto 2006.
  • Terzo seminario teorico- pratico di introduzione completa alla Laban Movement Analysis tenuto da Nancy Allison, docente di Laban Movement Analysis, Tecnica della Modern Dance e Composizione Coreografica presso il Corso di Laurea in Educazione alla Danza dell’Università di New York.
  • Partecipazione con interventi danzati e relazione della Presidente al Convegno “Danza Teatro Scuola”-“Leggere per…Ballare” presso il Foyer Rossini del Teatro Comunale di Bologna organizzato dalla Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza, in collaborazione con la Fondazione Nazionale della Danza.
  • Realizzazione del progetto “Rosa Mystica” in collaborazione con la F.N.A.S.D. e la Fondazione Nazionale della Danza , composto da un seminario-audizione per gli allievi tenuto da Arturo Cannistrà (Responsabile Artistico dei Progetti Speciali Fondazione Nazionale della Danza), un seminario per allievi e coreografi tenuto sempre da Arturo Cannistrà e la realizzazione dell’evento presso la Chiesa di Santo Stefano in Venezia, presso la Chiesa di Ss.Martino e Rosa in Conegliano e presso la Cattedrale del Duomo di Verona.

2006

  • Realizzazione del progetto “Leggere per…ballare” sul testo “Quando ai veneziani crebbe la coda” di Andrea Molesini presso il Teatro Toniolo di Mestre in collaborazione la Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza, con la Fondazione Nazionale della Danza (Direttore artistico Mauro Bigonzetti) ed il Comune di Venezia, Ass. Pubblica Istruzione – Direzione Politiche Sociali Educative e Sportive – Itinerari Educativi, con la supervisione artistica di Arturo Cannistrà.

2007

  • Realizzazione del progetto “Rosa Mystica”in collaborazione con la F.N.A.S.D. e la Fondazione Nazionale della Danza presso il Duomo di Lonigo ed il Santuario della Madonna di Monte Berico in Vicenza.
    • Realizzazione della rassegna “Bianco Natale – Danziamo con il cuore” riservata alle scuole di danza del territorio di Conegliano presso il Teatro Accademia di Conegliano a cura di Manola Bettio in collaborazione con l’Associazione Amici del Burkina e con il sostegno del Comune di Conegliano.
  • Realizzazione del progetto ” Choreografic Collision – Percorso di ricerca coreografica” in collaborazione con La Biennale di Venezia nell’ambito del 5.Festival Internazionale di Danza Contemporanea con la Direzione Artistica di Ismael Ivo. Docenti: Ismael Ivo, Lutz Gregor, Jacopo Godani, Ted Stoffer, Reinhild Hoffmann, Mina Yoo, Luigi Ceccarelli, Stefano Tomassini. Con il patrocinio ed il supporto della Regione del Veneto.

2008

  • Realizzazione del progetto “Leggere per…ballare” sul testo “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry presso il Teatro Comunale di Thiene ed il Teatro Accademia di Conegliano in collaborazione la Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza, con la Fondazione Nazionale della Danza (Direttore artistico Cristina Bozzolini) ed Arteven, con la supervisione artistica di Arturo Cannistrà.
  • Realizzazione della rassegna “Bianco Natale – Danziamo con il cuore” riservata alle scuole di danza del territorio di Conegliano presso il Teatro Accademia di Conegliano a cura di Manola Bettio in collaborazione con l’Associazione Amici del Burkina e con il sostegno del Comune di Conegliano.
  • Realizzazione del progetto “Choreographic Collision part 2 – Laboratorio di formazione coreografica” in collaborazione con La Biennale di Venezia con la Direzione Artistica di Ismael Ivo. Ideazione di Viviana Palucci e Manola Bettio. Docenti per i laboratori: Ismael Ivo e Karl Schreiner.
  • Produzione dell’evento “Rooms of a cloud” inserito nel 6. Festival Internazionale di Danza Contemporanea de La Biennale di Venezia con la direzione artistica di Ismael Ivo, con la collaborazione di Lutz Gregor come designer e video artista, Stefano Tomassini come drammaturgo, Paki Zennaro come compositore e musicista. Installazione a cura di Daniele Carrer. Coreografie di Cristine Sonia Baraga, Eleonora Folegnani, Federicapaola Capecchi, Davide Manico.
  • Danzatori: Matteo Carvone, Arianna Cavallo, Elisa Dal Corso, Valeria Galluccio, Simona Miraglia, Elisa Mucchi, Karl Schreiner.
    Coordinamento di Carla Vimercati. Con il patrocinio ed il supporto della Regione del Veneto.

2009

●       Realizzazione del progetto “Leggere per…ballare” sul testo “Cenerentola” liberamente ispirato all’omonima fiaba di Charles Perrault presso il Teatro Comunale di Thiene ed il Teatro Accademia di Conegliano in collaborazione la Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza, con la Fondazione Nazionale della Danza (Direttore artistico Cristina Bozzolini) ed Arteven, con la supervisione artistica di Arturo Cannistrà.

●       Realizzazione del progetto “Leggere per…ballare” sul testo “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry presso il Teatro Eden di Treviso collaborazione la Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza, con la Fondazione Nazionale della Danza (Direttore artistico Cristina Bozzolini) ed Arteven, con la supervisione artistica di Arturo Cannistrà.

●       Realizzazione della rassegna “Bianco Natale – Danziamo con il cuore” riservata alle scuole di danza del territorio di Conegliano presso il Teatro Accademia di Conegliano a cura di Manola Bettio in collaborazione con l’Associazione Amici del Burkina e con il sostegno del Comune di Conegliano.

Realizzazione del Progetto del Progetto “Choreographic Collision part 3 – Check up – Percorso di formazione coreografica”, ideazione di Viviana Palucci e Manola Bettio, strutturato in Vetrina per nuovi coreografi in collaborazione con La Biennale di Venezia con la Direzione Artistica di Ismael Ivo nell’ambito delle attività dell’Arsenale della Danza 2009, docenti: Gianluca Antolini, Ziya Azazi, Ismael Ivo, Stefano Tomassini e Paki Zennaro, e Laboratorio di analisi critica, docente Stefano Tomassini, con il patrocinio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

2010

●       Realizzazione del progetto “Leggere per…ballare” “Il sogno di Clara” liberamente ispirato al racconto di E.T.A.Hoffmann presso il Teatro Comunale Città di Vicenza e il Teatro Comunale di Thiene in collaborazione la Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza, con la Fondazione Nazionale della Danza (Direttore artistico Cristina Bozzolini) ed Arteven, con la supervisione artistica di Arturo Cannistrà.

●       Realizzazione della rassegna “Bianco Natale – Danziamo con il cuore” riservata alle scuole di danza del territorio di Conegliano presso il Teatro Accademia di Conegliano a cura di Manola Bettio in collaborazione con l’Associazione Amici del Burkina e con il sostegno del Comune di Conegliano.

●       Realizzazione della quarta edizione del Progetto “Choreographic Collision – The new one – Learn to fly – Percorso di formazione coreografica” in collaborazione con La Biennale di Venezia nell’ambito del 7° Festival Internazionale di Danza Contemporanea con la Direzione Artistica di Ismael Ivo. Ideazione di Viviana Palucci e Manola Bettio. Docenti: Marie Chouinard e Ismael Ivo, per il percorso di formazione coreografica, Stefano Tomassini, per il Laboratorio di analisi critica realizzato con il patrocinio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

●       Produzione dell’evento “Choreographic Collision events” con la direzione artistica di Ismael Ivo, la collaborazione di Stefano Tomassini come drammaturgo e di Paki Zennaro come compositore e musicista, inserito nella serata conclusiva del 7. Festival Internazionale di Danza Contemporanea de La Biennale di Venezia.

2011

●       Realizzazione del progetto “Leggere per…ballare” “Il sogno di Clara” liberamente ispirato al racconto di E.T.A.Hoffmann presso il Teatro Toniolo di Mestre e il Palazzo del Turismo di Jesolo Lido in collaborazione la Federazione Nazionale delle Associazioni di Scuole di Danza, con la Fondazione Nazionale della Danza (Direttore artistico Cristina Bozzolini) ed Arteven, con la supervisione artistica di Arturo Cannistrà.

Realizzazione della rassegna “Bianco Natale – Danziamo con il cuore” riservata alle scuole di danza del territorio di Conegliano presso il Teatro Accademia di Conegliano a cura di Manola Bettio in collaborazione con l’Associazione Amici del Burkina e con il sostegno del Comune di Conegliano.

●       Realizzazione del Progetto “Choreographic Collision – Moving the city”, in collaborazione con La Biennale di Venezia con la Direzione Artistica di Ismael Ivo nell’ambito delle attività dell’Arsenale della Danza 2011. Ideazione del percorso di ricerca coreografica e cura di Viviana Palucci e Manola Bettio. Docenti: Ismael Ivo e Stefano Tomassini.

●       Realizzazione dell’evento “Moving the city” in collaborazione con ACTV, IUAV e il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia.

2012

Realizzazione del progetto “Danza. Altri spazi” ideato e organizzato da Manola Bettio, Viviana Palucci e Daniela Rossettini.

Per il modulo “Lo spazio della ricerca” sono stati realizzati un workshop di partnering con Armando Santin e un workshop di espressività corporea con Michele Abbondanza.

Per il modulo “Lo spazio magico” è stato realizzato lo spettacolo “Fantastique”, liberamente ispirato al balletto “La boutique fantasque”, presso il Teatro Toniolo di Mestre, il Teatro Comunale di Vicenza e il Teatro Comunale di Thiene, in collaborazione con Arteven, con la regia di Carlo Presotto, le musiche originali di Michele Moi e le video-creazioni di Paola Rossi.

●       Realizzazione della sesta edizione del Progetto “Choreographic Collision – Corpo a Corpo – Laboratorio di formazione coreografica” in collaborazione con La Biennale di Venezia nell’ambito del 8° Festival Internazionale di Danza Contemporanea con la Direzione Artistica di Ismael Ivo. Ideazione di Viviana Palucci e Manola Bettio. Docenti: Shobana Jeyasingh e Ismael Ivo, per il percorso di formazione coreografica, Stefano Tomassini, per il Laboratorio di analisi critica realizzato con il patrocinio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.